08 settembre 2008

Gnocchi di patate con lupini, zucchine e pinoli tostati.


Questa è una ricetta che mi ha consigliato un nostro chef, precisamente Chef Bartolo che vedendomi un po’ in crisi per un pranzo con i miei due cari amici Mike e Cri, mi ha aiutato con questa semplice ma efficace ricetta.
Credo che continuerò sempre a ringraziarlo… Non sapete come possono essere rompi quei due quando si mettono insieme!!!… Però vi garantisco che mi mancano tanto.
Per quanto riguarda la preparazione degli gnocchi, come ci ha insegnato lo chef Fabrizio Leggiero, non si può dare una ricetta perché non esiste. Quando si preparano si deve sentire con le mani quello che vogliono… ed è meglio che non continuo a raccontarvi quello che ci diceva…

Comunque per quanto riguarda gli gnocchi, per 4 persone, servono:
500/700 gr di patate;
farina;
sale q. b.;
pepe q. b.;

Per il condimento servono:
2 zucchine;
400 gr lupini o vongole;
40 gr pinoli;
peperoncino;
prezzemolo;
olio;
aglio;
sale.

Iniziamo dalla preparazione degli gnocchi. Dovete prendere delle patate della stessa grandezza, avvolgerle con la carta alluminio e metterle in forno a 180°C fino a quando toccandole con la forchetta non le sentite cotte. Uscite le patate dal forno, privatele della loro buccia e schiacciatele con lo schiaccia patate, mi raccomando devono essere calde quando le schiacciate. Insaporiteli con sale e pepe a vostro piacere. Lasciateli raffreddare.
Lavorate l’impasto con la farina fino a quando non li sentite pronti e non riuscite con facilità a dargli la forma desiderata.
Per il condimento dovete mettere in acqua i lupini per fargli togliere la sabbia.
Lavare, asciugare le zucchine. Privare le zucchine della parte verde visto che ci serve solo quella però lasciate un po’ di parte bianca e tagliatele a julienne non troppo sottili e teneteli da parte.
Scolate i lupini e apriteli in un tegame ampio con un po’ di olio, peperoncino e un po’ di prezzemolo. Mi raccomando quando cucinate dei molluschi, se ce ne sono non aperti buttateli, vuol dire che non sono buoni.
Tornando a noi dopo averli fatti aprire prendetene un po’ con il guscio e metteteli da parte mentre la restante parte li dovete sgusciare e metterli da parte.
Tostate i pinoli in modo che rilascino i loro oli.
Prendete la julienne di zucchine e saltatele con un po’ di olio e di aglio. Fatele cucinare per un po’ mantenendole croccanti. Privateli dell’aglio.
Cuocete gli gnocchi in acqua con sale e un po’ di olio. Quando sono pronti scolateli e fateli insaporire con i lupini, le zucchine e i pinoli.
Serviteli caldi.

Io in questo piatto preferisco far esaltare il gusto dei lupini, ma se a voi piacciono le zucchine potete metterne anche tre. Ricordate che la cucina e diversa dalla pasticceria appunto perché si può giocare con i vari ingredienti… Quindi buon divertimento e sbizzarritevi.

5 commenti:

christian ha detto...

Chi sarebbe il rompi? -____-

Tsk!
C

Chef Bartolo ha detto...

Ciao cara....allora ti è piaciuta davvero la mia ricetta???
Sono contento.Spero che le cose vadano bene e che tu stia imparando tante cose,lo spero anche per gli altri ragazzi,in particolare quelli del vostro gruppetto.Spero tanto di vederti e di vedervi presto.Bacioni bacioni bacioni....
P.S.quando siete a Roma fatemelo sapere assolutamente

Sfurlo ha detto...

ciao minù,ticonsiglio di visitare il mio blog...un nuovo piccolo post.

cinzia ha detto...

questa ve la rubo sicuramente! complimenti christian e chi altri realizza le ricette con te.

minù ha detto...

Ciao Bartolo...
Certo che mi è piaciuta la tua ricetta e mi fa piacere che ci vieni a trovare nel nostro blog!
Qui in Maremma va bene anche se devo ancora carburare...
...Cri lo sai che ti adoro...
...Per Cinzia mi fa piacere che ti sia piaciuta la ricetta, continua a trovarci!
...Sfurlo ci vediamo da te!